Trasporto:

Verso le Industrie: il trasporto con i carri

A Carrara alla fine del medioevo, per il trasporto dei blocchi dai poggi di carico fino alle segherie, ai laboratori ed al porto, erano usati carri a quattro ruote (CURSUS) fissate su robusti assi uniti da un’antenna, trainati dai buoi. Tale mezzo di trasporto fu utilizzato fino agli inizi del ‘900.

Nell’ottocento, per trasportare i carichi minori, si utilizzarono le “CARRETAS”, carri che erano diventati a sole due ruote.

 

 

 

 

 

Nel novecento, per il trasporto delle lastre, si utilizzarono carri con ruote pių grandi (MAMBRUCA).
In base al carico si impegnava un diverso numero di buoi, con relativi conducenti, sufficienti al traino. Nel medioevo si calcolava che ogni paio di buoi potesse tirare in pianura un carico di circa 800 kg, escluso il carro. In seguito finė per prevalere la misura genovese della “carrata” , espressa in volume da 25 a 30 palmi cubici, cioč tre quarti di tonnellata.

 

 

TORNA a TRASPORTO